Spaccio di droga

Nel corso della notte tra sabato e domenica, la Polizia di Stato ha arrestato due cittadini stranieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Alle ore 02 circa due equipaggi delle volanti sono intervenuti in via Alfonzetti, dove alcuni residenti avevano segnalato che un gruppo di stranieri stava danneggiando le auto in sosta. Giunti nel luogo indicato, gli agenti hanno trovato alcune auto danneggiate e, poco distante, tre cittadini stranieri che si stavano allontanando ma che sono stati subito fermata dai poliziotti.

Dopo aver proceduto ai rituali controlli e alla verifica dei loro documenti, gli agenti hanno così identificato i tre, un ventiseienne, un trentaduenne e un trentasettenne, tutti mauriziani.

Tutti e tre, considerata la situazione e le segnalazioni pervenute, ma anche il comportamento sospetto tenuto alla vista dei poliziotti, sono stati sottoposti a perquisizione personale, che ha avuto esito positivo, poiché all’interno di uno zainetto di uno dei tre è stata trovata della marijuana, per un peso di circa 120 grammi.

Avuta conferma degli iniziali sospetti con le perquisizioni eseguite sul posto, gli agenti hanno deciso di approfondire il controllo, estendendolo alle abitazioni dei tre, due dei quali conviventi, ubicate una al Borgo e una a San Berillo vecchio.

In quest’ultima, gli agenti non hanno rinvenuto nulla di rilevante, mentre nell’altra, in uso al trentaduenne e al trentasettenne, gli agenti hanno avuto ulteriore conferma dell’attività di spaccio portata avanti dai due cittadini stranieri. I poliziotti hanno trovato, abilmente nascosta all’interno della penisola di un divano, altri 230 grammi di marijuana. Nel corso della perquisizione, poi, sono stati trovati anche bilancini di precisione e materiale per il confezionamento.

Viste le prove raccolte, i due sono stati arrestati per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.