Controlli nei locali

I carabinieri del Nas di Catania hanno segnalato alle competenti autorità sanitarie e amministrative i titolari di sette ristoranti e di una gelateria per violazioni nel settore della somministrazione al pubblico di alimenti e bevande.

Sono stati controllati una decina di esercizi del settore alimentare. In particolare, in una trattoria, le cucine e i depositi erano invasi da blatte e gli ambienti erano mantenuti in condizioni igienico-sanitarie molto precarie. Dunque, si è proceduto al sequestro.

Provvedimento che è stato preso anche nei confronti di un ristoratore del lungomare che conservava i cibi in un locale adiacente non autorizzato e privo di requisiti igienico-strutturali.

Meno gravi, invece, sono state le violazioni verso due ristoratori e una gelateria, segnalati alle autorità per la mancata installazione di idonei sistemi per la lotta agli insetti e altri animali nocivi. In un solo caso è stata applicata anche la sanzione amministrativa per mancanza di autorizzazione all’immissione dei fumi in atmosfera.

In totale sono state sequestrate circa 8 tonnellate di alimenti con l’applicazione di sanzioni amministrative per oltre 9mila euro. Tra i prodotti sequestrati vi erano anche 20 chili di prodotti ittici di provenienza incerta e per i quali non era documentata la cosiddetta “filiera alimentare”. Quest’ultimi sono stati trovati all’interno di frigo-congelatori che erano in un garage antistante un ristorante del centro storico.