La Polizia Ferroviaria di Catania e Taormina, nella settimana tra il 27 novembre e il 3 dicembre, con l’operazione denominata “Action week merci pericolose” è stata impegnata in controlli straordinari ai convogli in entrata e in uscita dalla Sicilia trasportanti merci pericolose. In particolare, questa mirata attività ha interessato i convogli in sosta presso la stazione di Catania Bicocca, non rilevando particolari problematiche.

Il fine di tali verifiche è garantire la sicurezza del trasporto delle merci, andando a contrastare eventuali situazioni di criticità derivanti dalla sosta di carri-cisterna, contenenti sostanze pericolose, presso stazioni interessate da un flusso passeggeri o aree ferroviarie non sufficientemente distanti dai centri abitati.

In particolare, le verifiche hanno riguardato il rispetto da parte dei vettori e quanti, a vario titolo, sono coinvolti nella spedizione e ricezione delle derrate, della stringente normativa internazionale in materia. Inoltre, è stata esaminata tutta la documentazione di trasporto, la solidità della struttura e delle cisterne trasportanti, gli equipaggiamenti di sicurezza e l’idoneità dei macchinisti.

Visto l’alto contenuto tecnico e specialistico della materia attenzionata, i controlli sono stati eseguiti da un team specializzato della Polizia Ferroviaria che opera sia a livello regionale che nazionale.