I carabinieri della stazione di Catania Ognina, insieme al personale del Reparto Ambientale della Polizia Locale, nel quartiere di Picanello, hanno effettuato un servizio finalizzato al contrasto della criminalità in genere e al controllo della regolarità amministrativa e delle norme di sicurezza sul lavoro nei confronti dei gestori di alcune officine operanti in quel territorio.

Così è emerso che il titolare di un’officina meccanica in via Virzì non aveva provveduto all’inoltro della prevista segnalazione certificata di inizio attività e dell’utilizzo, all’interno dell’attività artigianale, di varia attrezzatura da lavoro non conforme alle normative di sicurezza che, pertanto, è stata sequestrata. Altresì, è stata accertata la mancata iscrizione all’ente previdenziale e assistenziale.

Nel corso dell’attività sono state controllate 15 persone sottoposte agli arresti domiciliari, sono state identificate 14 persone e controllati 14 veicoli con elevazione di 2 sanzioni amministrative per violazioni al c.d.s.