Controlli per contrastare la diffusione dell’illegalità a Librino, quartiere di Catania. Gli agenti del commissariato locale hanno denunciato 12 persone e accertato 9 casi di evasione dai domiciliari. In particolare una persona è stata denunciata per lesioni personali aggravate, due per furto aggravato, una per ricettazione, una per falso materiale, tre per omessa custodia di beni sottoposti a sequestro giudiziario, una per mancanza della tabella dei giochi proibiti all’interno di una sala giochi abusiva (elevata anche una sanzione amministrativa), una per truffa in concorso, una per abusivismo edilizio e una per mancato rispetto di un provvedimento legalmente dato dall’autorità di Pubblica Sicurezza. Un uomo è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale poiché si è “barricato” nella propria dimora per impedire la perquisizione dei poliziotti. Nel quartiere San Cristoforo un pluripregiudicato è indagato per spaccio di cocaina e un assuntore è stato sanzionato e sottoposto al provvedimento del ritiro della patente. Sono stati sottoposti ai domiciliari due uomini e una donna condannati con sentenza passata in giudicato. Inoltre due uomini sono finiti in carcere per scontare le pene comminategli con sentenze definitive. Denunciate, inoltre, 5 per invasione di edificio pubblico per aver occupato illegalmente 5 garage di proprietà del Comune di Catania. In viale Grimaldi gli agenti hanno trovato diverse auto rubate, restituite ai legittimi proprietari. Rinvenuti dai poliziotti pure coltelli, pezzi di autovetture e motori verosimilmente rubati. Individuati oggetti di valore come compressori ad aria, stivali e una tuta nuova da motociclista intera di colore bianco arancione e nera, recante scritta “Stage 6 Racing”.