Controlli sicurezza alimentare

I carabinieri del Nas di Catania, nel periodo delle festività Natalizie e di Capodanno, hanno intensificato i controlli per il contrasto delle attività illecite e delle contraffazioni nel settore dei prodotti tipici da forno.

L’attività è stata incentrata principalmente sulla prevenzione delle frodi alimentari nella produzione e commercio di alimenti tipici, ad opera dei laboratori artigianali di prodotti dolciari e panifici della città etnea.

Tra le operazioni di maggiore rilievo, si segnala il sequestro di un panificio che operava in condizioni igienico-sanitarie molto precarie. Sono stati sequestrati ingenti quantitativi di prodotti e materie prime in cattivo stato di conservazione e ricoperte da muffe, tenute in ambienti in cui è stata rilevata anche la presenza di blatte ed escrementi di roditori.

In un altro caso, invece, sono stati sequestrati prodotti gastronomici in fase di lavorazione, trovati all’interno di un laboratorio di panificazione dove il pavimento era stato cosparso di polvere insetticida, con grave rischio di contaminazione degli alimenti destinati alla preparazione di specialità gastronomiche da forno tipiche.

Molto rilevanti sono state anche le quantità di pane sequestrate in alcuni panifici, i cui titolari trasformavano il prodotto invenduto in pangrattato, senza il rispetto delle più elementari norme igieniche e omettendo anche l’applicazione della prevista etichettatura atta a garantire la tracciabilità della filiera alimentare.

Altre violazioni hanno riguardato l’attivazione di locali seminterrati non autorizzati o il cambio di destinazione d’uso di ambienti adibiti abusivamente alle fasi di lavorazione senza alcun requisito igienico-strutturale.

Sono stati sequestrati in totale oltre 6 quintali di prodotti da forno e sono stati segnalati alle competenti autorità i titolari di 10 laboratori artigianali di produzione.