Arresto carcerato

Su delega di questa Procura Generale della Repubblica, i carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Catania hanno dato esecuzione a un ordine di carcerazione emesso all’Ufficio Esecuzioni Penali della medesima Procura, nei confronti A.P., 42enne randazzese.

L’uomo, destinatario dell’ordine di carcerazione in argomento poiché definitivamente riconosciuto colpevole del reato di associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, era ricercato dalle Forze dell’Ordine.

La scorsa notte, una pattuglia di militari dell’Arma, impegnata nel pattugliamento della città h24, ha raggiunto la zona della “Zia Lisa”, su disposizione della Centrale Operativa del Reparto Operativo dei carabinieri di Catania.

L’intervento dei carabinieri è scattato in seguito alla segnalazione di una residente che, in piena notte, era stata svegliata e impaurita da rumori provenienti dal proprio tetto e dalla terrazzina posta al primo piano della propria casa singola.

I militari di una “gazzella” hanno raggiunto l’abitazione della richiedente e, dopo averla rassicurata, hanno ispezionato l’intero immobile. Nel corso del controllo, gli operanti hanno scovato dentro un deposito attiguo all’immobile, un uomo, sconosciuto alla proprietaria, che è stato quindi bloccato.

Al termine del controllo alla banca dati delle forze dell’ordine l’uomo è risultato “ricercato” in quanto a suo carico era stato emesso un “ordine di esecuzione per la carcerazione” per precedenti reati legati al traffico e spaccio di droga, commessi in provincia nel 2013, con una pena da espiare di 4 anni, 8 mesi e 11 giorni.

Dopo essere stato condotto presso gli uffici del Radiomobile, il 42enne è stato accompagnato dai carabinieri presso il carcere catanese di Piazza Lanza.