Un incidente stradale, verificatosi ieri sera in viale Andrea Doria a Catania nel tratto della circonvallazione vicino il Policlinico, ha determinato il decesso di una studentessa della facoltà di Scienze Biologiche. Si tratta della 18enne, originaria di Solarino, Chiara Adorno. La ragazza è stata investita da uno scooter Honda e in seguito travolta da una Fiat Punto. Sono rimasti feriti, non gravemente, il giovane che attraversava la strada con lei e il motociclista. I due sono stati medicati sul posto dai sanitari del 118 arrivati sul luogo. La Polizia locale si sta occupando delle indagini e la Procura etnea ha aperto un’inchiesta sul sinistro.

Dolore straziante di amici, parenti e autorità

La giovanissima ha studiato al liceo scientifico Corbino di Siracusa e si è trasferita a Catania proprio per gli studi universitari. Il papà è un ex dipendente del Libero consorzio comunale di Siracusa e la madre è un’insegnante di scuola media. I genitori sono stravolti dal dolore così come la sorella Egle: le due erano legatissime. Sui social sono innumerevoli i messaggi di vicinanza e tra questi figura anche quello del sindaco etneo, Enrico Trantino. “I nostri ragazzi e il loro futuro sono al centro della nostra azione di governo. Ieri, con passione, ho dato notizia di un importante incontro al Comune che ha allargato le prospettive di futuro degli studenti che vi hanno partecipato. Questa mattina mi sono svegliato apprendendo della tragica morte di una ragazza di diciott’anni, investita alla Circonvallazione mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali. Mi sento svuotato: perché prima del domani dei nostri ragazzi, viene il loro presente; che non può essere infranto a causa di altri. Adesso è il tempo del silenzio. Ma chi guida una città ha il dovere di capire come evitare che accada di nuovo”.