I militari della stazione di Piazza Dante, nell’ambito dei controlli disposti dal comando provinciale per prevenire e reprimere il sempre più diffuso fenomeno dei posteggiatori abusivi, si sono imbattuti in un ragazzo, nella zona del Castello Ursino, che chiedeva del denaro agli utenti della strada in cambio di un posto per l’auto.

Dai pochi spiccioli che aveva in tasca, i militari hanno desunto che lo stesso avesse da poco iniziato la propria attività illegale.

I carabinieri hanno rintracciato la madre, cui il minore successivamente è stato affidato così come disposto dall’autorità giudiziaria minorile, che è stata identificata e denunciata per avere avviato il 14enne a svolgere l’attività di parcheggiatore.