di Mary Sottile

Camera ardente, a partire dalle 16 di oggi pomeriggio. Catania si appresta a rendere l’ultimo omaggio a Dario Ambiamonte e Giorgio Grammatico, i due vigili del fuoco, morti martedì della scorsa settimana, a causa di un’esplosione, avvenuta in una palazzina di via Garibaldi, dove erano arrivati in soccorso. La palazzina era satura di gas, qualcosa, ad oggi non ancora chiarita, ha determinato l’esplosione e la morte dei due vigili, insieme a quella di Giuseppe Longo, 75enne, titolare dell’officina per la riparazione di biciclette dov’è avvenuta la tragedia. Sulle salme dei due pompieri è stata effettuata l’autopsia, alla ricerca di elementi che possano essere utili per ricostruire la verità, per stabilire quanto accaduto.

Dalle ore 16 di oggi, come detto, sarà possibile accedere alla camera ardente, allestita nella cappella della sede centrale del Comando provinciale dei Vigili del fuoco, in via Cesare Beccaria. Sarà possibile rendere un ultimo omaggio fino alle ore 19, prima del trasferimento della salma di Giorgio Grammatico a Trapani, sua città d’origine. I funerali di Dario Ambiamonte verranno celebrati nella cattedrale di S.Agata,  a Catania, domani alle 11.30; mentre i funerali di Giorgio Grammatico, si terranno nel santuario della Madonna di Trapani, domani, a partire dalle ore 16. Ai funerali hanno annunciato la loro presenza il ministro dell’Interno, Marco Minniti; il capo Dipartimento dei Vigili del fuoco, Bruno Frattasi; e il capo Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borelli.

Intanto, migliorano le condizioni del caposquadra dei due vigili del fuoco Marcello Tavormina, rimasto ferito insieme al collega Giuseppe Cannavò, nell’esplosione dello scorso 20 marzo; entrambi sono ricoverati all’ospedale Garibaldi di Catania. Tavormina ha lasciato il reparto di rianimazione ed è stato trasferito in neurochirurgia. A Tavormina è stato notificato un avviso di garanzia per disastro colposo e omicidio plurimo colposo.

Stabili, invece, le condizioni di Giuseppe Cannavo’ che nell’esplosione ha riportato un trauma polmonare.