Stop alla caccia della tortora selvatica

Nuovo decreto urgente del Presidente del Tar Palermo che sospende la caccia alla tortora selvatica nel mese di ottobre. I ricorsi al Tar sono stati presentati dalle associazioni ambientaliste animaliste Enpa, Lac, Legambiente Sicilia, Lndc Animal Protection, Lipu e Wwf Italia contro il calendario venatorio 2022-2023.

Era stato l’assessore regionale all’Agricoltura, Toni Scilla, che nelle scorse settimane aveva firmato un decreto che modificava il calendario per prolungare fino al 31 ottobre la caccia a questa specie migratrice.

Dunque, stop da venerdì prossimo. I trasgressori rischierebbero la sanzione penale dell’arresto fino a un anno o l’ammenda fino a 2.582 euro. Il giudice precisa che “se appare verosimile la correzione dell’errore materiale concernente l’anno di chiusura della stagione venatoria (2022 anziché 2023), è meno verosimile che la correzione dovesse necessariamente riguardare anche il giorno e il mese (31 ottobre anziché 29 settembre)”.

Gli ambientalisti sottolineano che dopo la siccità, il caldo e gli incendi, la caccia finisce per danneggiare gravemente gli animali già in difficoltà nel reperire il cibo.