Il tanto desiderato terzo Pozzo Musa verrà realizzato a Bronte. In questo modo il paese sarà nelle condizioni di avere totale autonomia idrica.

Per dare vita alla struttura il Comune riceverà 5.500.000 euro. Ora si attende il riscontro circa la progettazione già presentata per 19.000.000 euro. Questo darebbe la possibilità di recuperare e rinnovare tutto il sistema idrico che oggi perde il 50% dell’acqua immessa in circolazione.

Al progetto hanno lavorato i Capi Area Caudullo e Saitta, l’Avvocato Landro, l’Assessore Castiglione e l’Ufficio Tecnico, ma anche tante altre persone in questi anni hanno messo il loro impegno.