Il progetto per la realizzazione della Diga di Bolo a Bronte passa alla fase tecnica. È stato possibile dopo aver ricevuto il consenso da parte del presidente Nello Musumeci e della Giunta regionale di governo.

Ora sarà la facoltà di Ingegneria dell’Università di Catania a corredare l’elaborato delle relazioni. In particolare, sarà il professore Musumeci che lo esaminerà e scriverà una relazione sulla capacità dell’intero sistema fluviale.

Il sindaco, Pino Firrarello, ha spiegato che questa struttura è importante per tanti settori, come quello agricolo e industriale. Gli effetti del caldo e della siccità hanno dato dimostrazione delle difficoltà che il settore agricolo ha dovuto affrontare.

Infine, ha sottolineato l’importanza di questa diga che potrebbe arrivare ad alimentare non solo Ponte Barca, ma anche il lago di Lentini. È impossibile che in Sicilia si riesca a conservare e riutilizzare appena l’11% delle acque piovane.