Spaccio di droga

I carabinieri della stazione di Biancavilla hanno arrestato in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 26enne del posto.

In particolare, all’esito di una mirata attività info investigativa, i carabinieri hanno appreso che il 26enne aveva nascosto della droga sul terrazzo di una casa disabitata adiacente a quello della propria abitazione, presso il quale si recava con cadenza quotidiana.

Pertanto, al fine di dare riscontro a quanto appreso, una volta che il quadro investigativo era ben chiaro, i militari si sono recati all’alba presso l’abitazione in questione, una casa indipendente nel centro di Biancavilla, dove tra l’altro il 26enne si trovava in regime di arresti domiciliari.

Gli operanti hanno effettuato una perquisizione domiciliare, durante la quale hanno riscontrato che il terrazzo dell’abitazione dell’uomo era comunicante con quello dell’abitazione adiacente, che tra l’altro risultava disabitata e al quale si accedeva mediante un foro abusivamente creato nell’inferriata posta a delimitazione dei due terrazzi.

Accedendo al terrazzo dell’abitazione disabitata, i militari sono stati attratti dalla presenza di una scatola di plastica verde, al cui interno hanno trovato 2,600 chili di marijuana, e una busta contenenti complessivamente ulteriori 850 grammi della stessa sostanza stupefacente.

Al termine delle operazioni, la droga è stata sequestrata per essere sottoposta alle previste analisi di laboratorio, mentre il pusher è stato posto a disposizione dell’autorità giudiziaria, che ha convalidato l’arresto e disposto la misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.