I carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Paternò hanno arrestato a Biancavilla un 45enne del posto, ritenuto responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

L’incessante attività info investigativa posta in essere dai militari del Nucleo Operativo aveva incentrato la loro attenzione sull’uomo, gestore di un bar in via Vittorio Emanuele, il quale, tra un caffè e l’altro, era stato loro descritto come un attivo spacciatore di droga.

La necessaria attività di riscontro, dopo i preliminari accertamenti, ha portato i militari a effettuare una perquisizione all’interno del bar gestito dall’uomo particolarmente sorpreso dalla loro “inaspettata visita” la quale ha dato ben presto i suoi frutti. Nascosta sotto i ripiani dove viene riposta la tavola calda per la clientela, sono state trovate ben 32 dosi di cocaina già confezionate per la vendita al minuto e 15 grammi di marijuana.

Nel prosieguo della ricerca ancora i militari, all’interno di un contenitore di patatine posto su una mensola, hanno trovato la somma di 175 euro ritenuta provento dell’attività di spaccio.

L’arrestato, effettuate le formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo.