Controlli in un esercizio del catanese. I Carabinieri della Stazione di Biancavilla, insieme ai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Catania e con il supporto del personale dell’ASP e dell’Enel, hanno monitorato un panificio biancavillese. Un catanese di 35 anni e una donna del posto di 37 anni, rispettivamente gestore e titolare dell’attività, sono stati denunciati. Entrambi sono accusati di furto aggravato in concorso e detenzione di alimenti in cattivo stato di conservazione. È stata accertata la manomissione del contatore dell’attività che era collegato direttamente alla rete elettrica pubblica. Scatta il sequestro di 200 chilogrammi di alimenti confezionati e 180 litri tra olio e vino senza tracciabilità e in cattivo stato di conservazione o scaduti. Sono stati individuati tre dipendenti in nero privi di contratto di lavoro. Elevata una sanzione amministrativa per un importo di quasi 11mila euro.