I carabinieri della stazione Aeroporto Catania Fontanarossa hanno denunciato marito e moglie, entrambi 43enni di Agrigento, ritenuti responsabili di furto aggravato in concorso.

Quel borsone di una famosa griffe d’oltralpe che scorreva sul nastro ha attirato l’attenzione della coppia che ha pensato bene di appropriarsene e riporlo nel carrello nascondendolo tra i loro bagagli.

Il proprietario del prezioso borsone, un milanese appena giunto in città, dopo aver aspettato inutilmente che il bagaglio scorresse dinanzi i suoi occhi, si è rivolto ai carabinieri di servizio nello scalo etneo i quali, acquisita la denuncia, hanno immediatamente analizzato i filmati registrati dal sistema di video sorveglianza. Riprese che hanno immortalato i due coniugi in azione e che sono servite ai militari per identificarli e rintracciarli.

Posti dinanzi le loro responsabilità, non hanno potuto far altro che restituire il bagaglio adducendo una banale scusa “ci siamo accorti solo adesso di avere tra le nostre valigie un borsone non nostro”.

Il borsone, mancante solo della fascetta adesiva riportante i dati del passeggero, e tutto il suo contenuto sono stati restituiti al legittimo proprietario.