Ancora un colpo assestato allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte degli agenti del commissariato di pubblica sicurezza di Adrano.

 

Da tempo i poliziotti sospettavano che un giovane di circa venti anni fosse dedito allo spaccio di marijuana all’interno del centro storico della città. Per questo, è stato predisposto un mirato servizio di appostamento e osservazione, che consentisse di poter sorprendere il giovane nell’atto di cedere lo stupefacente.

 

E in effetti, dopo un’attenta osservazione dei luoghi è stato notato S.L., 19enne, giunto nei pressi di via De Amicis, estrarre dalla tasca sinistra dei propri pantaloni un involucro in carta d’alluminio e cederlo a una ragazza di 25 anni la quale, in cambio, ha consegnato al giovane una banconota da dieci euro.

 

Entrambi i giovani sono stati immediatamente bloccati e condotti negli uffici del commissariato. Il ragazzo è stato perquisito e nella stessa tasca, sono stati trovati quattro banconote da venti euro e una banconota da dieci euro, che date le circostanze sono state ritenute sicuro ricavo dell’attività di spaccio.

 

All’interno dell’involucro, poco prima ricevuto dalla ragazza, è stata trovata della marijuana. Il ragazzo è stato dichiarato in stato di arresto, essendo stato sorpreso nella flagranza del reato.

 

Informato il pm di turno che ha disposto la sottoposizione dell’arrestato agli arresti domiciliari nella propria residenza.

 

La ragazza, poiché ha dichiarato di aver acquistato la marijuana per farne uso personale, è stata sanzionata amministrativamente, per poi essere sottoposta all’eventuale sospensione della patente di guida per un periodo fino a tre anni, del passaporto e della licenza di porto d’armi se in possesso.