È accaduto che un ladro “sprovveduto” abbia consentito agli investigatori di risalire immediatamente a lui stesso, quale autore del furto di una Fiat 500, perpetrato in via Lauricella ad Adrano.

L’uomo, un 22enne, dopo aver commesso il furto si è recato presso una stazione di servizio sulla superstrada Adrano – Catania per effettuare il rifornimento di carburante all’auto poco prima sottratta, pagando il corrispettivo con carta bancomat.

In seguito al ritrovamento della Fiat 500, abbandonata in una via della periferia di Catania, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Adrano si sono accorti che all’interno dell’abitacolo vi era la presenza di uno scontrino bancomat (proprio quello relativo al pagamento del carburante).

Individuata la stazione di servizio emittente, i poliziotti si sono recati immediatamente presso la stazione per poter visionare le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza installato. Le immagini hanno mostrato in maniera inequivocabile l’indagato che procedeva al rifornimento della Fiat 500 e dopo si recava alla cassa per effettuare il pagamento a mezzo Pos.

Effettuati gli opportuni accertamenti info-investigativi si è giunti all’esatta identificazione della persona ripresa dalle telecamere, che è stata denunciata all’autorità giudiziaria.