Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio finalizzati a contrastare l’illegalità diffusa, gli agenti del commissariato di Adrano hanno arrestato S.A, 33enne, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli operatori della volante, insieme ad altro personale del commissariato, in seguito a una intensa attività info-investigativa, si sono recati presso l’abitazione dell’arrestato per accertare la presenza di attività illecite, avendo forti sospetti di presenza di armi e di droga all’interno dell’abitazione in cui l’uomo risiedeva con altri componenti della sua famiglia.

I poliziotti, quindi, hanno effettuato una perquisizione domiciliare che ha dato esito positivo: infatti, all’interno del garage di pertinenza dell’immobile sono stati trovati e sequestrati 12 involucri “steccati” di marijuana e un involucro in cellophane trasparente contenente la medesima sostanza, rinvenuto all’interno di un pacchetto di sigarette, consegnato dallo stesso arrestato.

Gli agenti, non convinti di quanto scoperto e sequestrato, sono entrati all’interno del sottotetto del terrazzo dove vi erano forti dubbi che vi fosse nascosta altra sostanza stupefacente.

Grazie all’intuito e all’esperienza degli operatori, infatti, è stata trovata e sequestrata una busta trasparente contenente marijuana dal peso complessivo lordo di 226 grammi.

All’interno della stessa busta vi erano celati anche due bilancini di precisione, anch’essi sequestrati a carico dell’arrestato il quale ha dichiarato di esserne il detentore. La sostanza sequestrata è stata inviata presso un laboratorio analisi per i previsti accertamenti e per le successive trasmissioni all’autorità giudiziaria.