Due giovani sono stati sorpresi con la droga dai carabinieri

I carabinieri del Nucleo Operativo e del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Acireale hanno arrestato in flagranza di reato un 21enne e un 23enne entrambi di Aci Catena in quanto gravemente indiziati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In serata i carabinieri, impegnati nell’incessante attività di contrasto all’illegalità diffusa e allo spaccio di droga, mentre camminavano lungo la via Rifiano nei pressi della villa comunale di Aci Catena, hanno osservato gli strani movimenti e i classici passaggi con “scambi “che sono avvenuti tra gli occupanti di una Smart e il giovane conducente di uno scooter.

È scattato l’inevitabile controllo che ha determinato l’immediata fuga del centauro che, nonostante le numerose intimazioni dei militari a fermarsi, ha fatto perdere le sue tracce in una stradina stretta presa in controsenso.

I due giovani occupanti della Smart, inizialmente defilatisi, sono stati agganciati poco dopo dai carabinieri che li hanno sottoposti a controllo.

Il 21enne seduto al lato passeggero ha aperto lo sportello e repentinamente, pensando di non essere visto, ha cercato di disfarsi di una busta di plastica gettandola sotto l’auto e consegnando poi “spontaneamente”, durante le operazioni di verifica, una dose di marijuana e una infiorescenza della stessa sostanza.

Dalla verifica del contenuto della busta gettata sotto l’auto i carabinieri hanno trovato 23 bustine contenti marijuana del peso complessivo di 38 grammi.

La perquisizione è stata poi estesa oltre che all’abitazione del 21enne anche nelle zone condominiali della palazzina dove è stato rinvenuto e sequestrato a carico di ignoti un involucro contenente cocaina del peso complessivo di 24 grammi.

L’autorità giudiziaria ha convalidato l’arresto disponendo per entrambi i giovani l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.