Si celebra oggi la Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo, istituita nel 2007  dall’ Assemblea Generale dell’ONU. L’evento vuole porre l’attenzione sui diritti delle persone nello spettro autistico.

I sintomi e la loro severità possono manifestarsi in modo differente da persona a persona, conseguentemente i bisogni specifici e la necessità di sostegno sono variabili e possono mutare nel tempo.
In Italia si stima che 1 bambino su 77, nella fascia di età 7-9 anni, presenti questo disturbo, con una prevalenza maggiore nei maschi, che sono colpiti 4,4 volte in più rispetto alle femmine.
Alla luce di questi dati emerge la necessità di politiche sanitarie, educative e sociali atte a incrementare i servizi e migliorare l’organizzazione delle risorse a supporto delle famiglie.