Cronaca

La protesta si trasferisce nella stanza del sindaco

Secondo giorno di assemblea oggi per i dipendenti del Comune di Paternò. Dopo l’incontro di ieri a palazzo Alessi, oggi i lavoratori si sono ritrovati nella stanza del sindaco al quinto piano del palazzo di città. Dopo tredici giorni di ritardo nel pagamento dell’ultimo stipendio, i dipendenti cominciano ad essere davvero preoccupati. Il sindaco Mauro Mangano cerca di gettare acqua sul fuoco ma dichiara: “purtroppo senza soldi in cassa  non possiamo fare nulla”.

Tutte le informazioni questa sera su Ciak News.

Canale 189

 

Commenti su Facebook: